Yoga per il lavoro: benefici ed esercizi

Yoga per il lavoro: benefici ed esercizi

Nell'ambiente frenetico e spesso stressante del mondo del lavoro, trovare un modo per promuovere il benessere e aumentare la produttività dei dipendenti è priorità per molte aziende. Lo yoga può rappresentare una soluzione efficace e diventare un alleato indispensabile per migliorare la giornata e le performance professionali dei dipendenti.

Lo stress è un problema diffuso nel mondo del lavoro che può portare a una diminuzione della produttività, all'assenteismo e persino al burnout. L'introduzione dello yoga nel contesto lavorativo può aiutare ad alleviare lo stress e a migliorare la produttività, fornendo ai dipendenti uno strumento per gestire le tensioni quotidiane.

Scopriamo insieme come lo yoga sul posto di lavoro può essere un investimento prezioso, quali sono i suoi benefici e quali sono le tecniche consigliate da praticare.

Cos'è lo yoga

Lo yoga è una disciplina millenaria che nasce in India circa più di 5.500 anni fa. Le prime tracce di pratiche yogiche si trovano nelle scritture antiche indiane dove lo yoga era utilizzato come mezzo per raggiungere la conoscenza di sé e la realizzazione spirituale. Il filosofo indiano Patanjali viene considerato il padre dello Yoga. Attraverso la sua opera Yoga Sustra, contribuì a sistematizzare e codificare le pratiche dello yoga (fino a quel momento trasmesse solo oralmente) e ne favorì la diffusione.

Tale disciplina è basata sul raggiungimento dell'equilibrio tra corpo, mente e spirito: è molto di più di una mera attività fisica. I benefici, fisici e psicologici, che può offrire a chi la pratica sono tantissimi.

Il termine "yoga" deriva dal sanscrito e significa "unire".

Il 21 Giugno, in concomitanza con il solstizio d’estate, si celebra la Giornata Internazionale dello Yoga.

Tale ricorrenza è stata istituita ufficialmente dall’ONU nel 2014 su indicazione del governo indiano e in particolar modo dall'allora Premier Narendra Modi. Queste le parole che Modi pronunciò durante il suo discorso all'Assemblea Generale per chiedere il riconoscimento ufficiale di tale giornata: 

Yoga embodies unity of mind and body; thought and action; restraint and fulfilment; harmony between man and nature; a holistic approach to health and well being.

I benefici dello yoga per il lavoro

Secondo uno studio pubblicato su Occupational Medicine (Yoga in the workplace and health outcomes: a systematic review, 2019e condotto su 1.297 dipendenti, seguire programmi di yoga sul posto di lavoro influenza positivamente la salute non solo fisica ma anche e soparattutto la salute mentale delle persone. Lo yoga incoraggia la flessibilità cognitiva, la pazienza, l'accettazione di sé e la consapevolezza.

Tra i principali benefici di incorporare lo yoga all'interno della propria routine lavorativa troviamo:

  1. Aumento dell'energia e riduzione della fatica
  2. Riduzione dello stress
  3. Miglioramento della postura
  4. Incremento della concentrazione e del focus
  5. Aumento della produttività
  6. Potenziamento della creatività
  7. Miglioramento dell'umore
  8. Diminuzione dei dolori fisici

Posizioni yoga e tecniche di respirazione per il lavoro

Quando si pratica lo yoga sul posto di lavoro, è importante scegliere asana (pose yoga) pranayama (esercizi di respirazione) che siano adatti all'ambiente e che possano essere eseguiti in modo discreto. Se si lavora in smart working oppure si dispone di uno spazio in cui potersi allenare è possibile seguire lezioni più complete.

Asana

  • Bitilasana Marjariasana (posizione del gatto/mucca): seduti sulla sedia, con le mani sulle ginocchia e la braccia rilassate, inarcare la schiena leggermente all’indietro ispirando. Inarcare lentamente la schiena in avanti formando un arco, espirando. La combinazione di movimenti, respirazione consapevole e focalizzazione mentale aiuta a ridurre lo stress e la tensione accumulati.
  • Parivrtta Sukhasana (torsione della schiena): seduti per terra a gambe incrociate o su una sedia, posiziona la mano destra dietro la schiena/sedia e la mano sinistra all'esterno del ginocchio destro. Espirando ruota leggermente il busto verso destra. Ripetere anche dall'altro lato. Questa torsione aiuta a migliorare la postura, ad alleviare dolori alla schiena distendendone la muscolatura.
  • Garudasana (posizione dell'aquila): seduti con la schieda dritta incrociare la gamba destra sopra la gambra sinistra. Portare le braccia in avanti, incrociando il braccio sinistro su quello destro, facendo toccare i palmi, e mantendono i gomiti all'altezza delle spalle. Ripete la posizione con il braccio destro su quello sinistro. Questa posizione contribuisce al miglioramento della concentrazione, dell' equilibrio interiore e dona lucità mentale.
  • Tadasana (montagna): in piedi, con i piedi uniti, unire le dita delle mani e sollevare le braccia tese verso l'alto. La posizione della montagna rilassa il sistema nervoso, calma la mente e porta equilibrio fisico e mentale.

Pranayama

Con il termine pranayama si intendono le tecniche di respirazione, che vengono eseguite dopo gli asana. Una delle tecniche più conosciute è Nadi Shodhana detta anche la respirazione a narici alterne. Aiuta a ritrovare la concentrazione, a rilassarsi, a ridurre lo stress e ad aumentare le energie. 

  • Trova una posizione comoda e assicurati di mantenere la schiena dritta e le spalle rilassate
  • Porta il dito medio e l'indice della mano destra verso il palmo. 
  • Con il pollice destro chiudi la narice destra e inspira per 4 secondi con la narice sinistra 
  • Prosegui con la chiusura della narice sinistra, utilizzando la punta dell'anulare, ed espira per 4 secondi con la narice destra
  • Continua inspirando attraverso la narice destra e inspirando attraverso la narice sinistra.

Eseguire il ciclo alternato per almeno altre 4 volte.

Conclusioni

Integrare lo yoga nella routine lavorativa può portare numerosi benefici sia per i professionisti che per le aziende. Riducendo lo stress, migliorando la postura, aumentando la concentrazione e la produttività, gestendo le emozioni e promuovendo il benessere generale, lo yoga può essere uno strumento potente per affrontare le sfide lavorative in modo più efficace e gratificante.

L'obiettivo di praticare yoga per il lavoro è quello di creare un equilibrio tra l'impegno professionale e il benessere personale. Prendersi cura del proprio benessere è essenziale per affrontare ogni giornata al meglio.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 30 MAGGIO 2024

Articoli correlati

...

Benessere

Come la supercompensazione ci aiuta a migliorare le prestazioni
...

Allenamento

Pilates: guida allo stile e inizia a praticare
...

Personal Training

Qual è il costo di un Personal Trainer?

Abbiamo a cuore la tua privacy. Usiamo i cookie per fornirti la miglior esperienza d'uso e navigazione sul nostro sito web, garantire le funzionalità tecniche e misurare la performance.
Cliccando qui puoi trovare la nostra cookie policy