Cellulite: cause e rimedi

Cellulite: cause e rimedi

La cellulite è da sempre un “problema” molto diffuso e uno dei maggiori nemici delle donne. È un comune inestetismo della pelle che colpisce circa il 90% della popolazione femminile.

Ma da cosa è causata la comparsa della cellulite? È possibile eliminarla definitivamente? Vediamolo insieme.

Che cos’è la cellulite?

La cellulite o Panniculopatia Edemato Fibro Sclerotica (PEFS) è un disturbo degenerativo del tessuto adiposo sottocutaneo ed in particolare del pannicolo. Si manifesta attraverso la comparsa di avvallamenti o di fossette e di rigonfiamenti sulla pelle, che tende ad assumere l’aspetto della “buccia d’arancia”.

La presenza di cellulite è causata principalmente da un’alterazione della circolazione linfatica e venosa e dal conseguente accumulo di liquidi nei tessuti sottocutanei. Dunque, se la circolazione è insufficiente e non funziona correttamente, il ristagno dei liquidi favorisce il rigonfiamento delle cellule adipose che tendono così a rompersi.

La compromissione della normale fisiologia del tessuto adiposo e del funzionamento del microcircolo, porta ad un aumento esagerato dell’accumulo di grasso che provoca lo sviluppo di uno stato di infiammazione.

Come si presenta la cellulite?

La cellulite si sviluppa con maggiore frequenza in determinate regioni del corpo come cosce, fianchi e glutei ma può essere presente anche nella parte bassa dell’addome e sulle braccia.

Allo stadio 1, ovvero nei casi più leggeri, i segni di cellulite appaiono solo pizzicando la pelle o contraendo il muscolo. Nei casi più gravi possono essere visibili senza sollecitazioni (stadio 2) o accompagnati dalla presenza di noduli (stadio 3). All’ultimo stadio il problema si presenta più severo ed irreversibile.

Quali sono le cause della cellulite?

Definire le cause che comportano l’insorgenza della cellulite non è semplice. All’origine di tale patologia ci sono molteplici fattori che possono contribuire alla sua comparsa.

Le principali cause possono essere ricondotte:

  • Alla genetica, nella maggior parte dei casi la cellulite è ereditaria ed esiste una predisposizione genetica legata a diversi fattori
  • A squilibri ormonali, in particolare ad un’eccessiva attività degli estrogeni che favorisce una maggiore ritenzione di liquidi
  • A problemi di tipo vascolare
  • Allo stress
  • Alle cattive abitudini alimentari
  • Alla sedentarietà
  • Al sovrappeso e all’obesità

Inoltre, anche indossare vestiti molto stretti e attillati, scarpe scomode o con tacchi alti, può favorirne la comparsa.

Come combattere la cellulite: rimedi e trattamenti

Contro la cellulite non esistono soluzioni mirate che posso portare alla sua eliminazione definitiva ma è necessaria la combinazione di più soluzioni per attenuare e ridurre il fenomeno.


Attività sportiva

Praticare attività sportiva è indispensabile e meglio se l’allenamento prevede un programma misto che include esercizi di tipo aerobico, con intensità bassa, ed esercizi di tipo anaerobico. Ad esempio, camminare, fare nordic walking, nuotare o praticare acquagym, unite ad allenamenti con pesi ed attrezzi rappresentano soluzioni ottimali per potenziare la muscolatura e per migliorare la circolazione.

Alimentazione

Seguire un’alimentazione sana, corretta ed equilibrata per dimagrire, in caso di sovrappeso, e per compensare carenze nutrizionali. Questo è molto spesso sufficiente per combattere la cellulite. Di conseguenza è fondamentale ridurre e limitare l’eccessivo consumo di sale, alcol e cibi zuccherati.

Trattamenti mirati

È possibili sottoporsi a trattamenti mirati come

  • Massaggi linfodrenanti che prevede tecniche di manipolazione che agiscono direttamente sulla circolazione linfatica
  • Carbossiterapia consiste nell’iniettare sottocute anidride carbonica con microaghi. Questo aiuta a riattivare il microcircolo e a migliorare il flusso del sangue.
  • Pressoterapia prevede la pressione delle zone interessante utilizzare apparecchiature specifiche per stimolare il drenaggio dei liquidi
  • Masoterapia, effettuata dal medico, consiste nell’iniezione intradermica di farmaci per eliminare i liquidi in eccesso e tonificare la pelle

Tra gli altri rimedi

  • Assumere integratori può avere un’azione coadiuvante all’interno di un trattamento completo ed è consigliato di assumerli con regolarità e per periodi prolungati. Tra le erbe officinali più efficaci la betulla, la centella asiatica, il rusco e il ginkgo biloba.
  • Consumare il giusto quantitativo d’acqua durante il giorno per rimanere idratati e favorire la diuresi.
  • Utilizzare dermocosmetici, come creme o fanghi, per migliorare l’aspetto estetico e attenuare gli inestetismi della pelle, rendendola più tonica, liscia e compatta.
ULTIMO AGGIORNAMENTO 12 GIUGNO 2024

Articoli correlati

...

Benessere

Come la supercompensazione ci aiuta a migliorare le prestazioni
...

Allenamento

Pilates: guida allo stile e inizia a praticare
...

Personal Training

Qual è il costo di un Personal Trainer?

Abbiamo a cuore la tua privacy. Usiamo i cookie per fornirti la miglior esperienza d'uso e navigazione sul nostro sito web, garantire le funzionalità tecniche e misurare la performance.
Cliccando qui puoi trovare la nostra cookie policy